Loading...

Il bouquet di Lady Diana

Una cascata di fiori

Il 29 luglio 1981 una giovanissima ragazza dagli occhi innocenti, realizzò il suo sogno di diventare una principessa quando decise di dire di sì al principe Charles, figlio della regina d’Inghilterra. Una favola che diventava realtà di fronte al mondo intero, celebrata in via del tutto eccezionale nella Cattedrale di St. Paul. La chiesa al centro di Londra fu scelta perché offriva più posti a sedere dell’Abbazia di Westminster, generalmente utilizzata per le nozze reali. Questo perché il matrimonio di Lady Diana era atteso come “Il matrimonio del secolo”, guardato da un pubblico televisivo globale di 750 milioni di spettatori, mentre 600.000 persone si affollavano lungo le strade per intravedere Diana mentre si incamminava verso il suo futuro. All’altare Diana, agitatissima, invertì accidentalmente l’ordine dei primi due nomi di Carlo. Inoltre si rifiutò di recitare il voto dell’obbedienza al marito, rifiuto sibillino che causò qualche commento all’epoca e che alla luce della triste conclusione della storia, risulterà essere un triste presagio. Diana indossava un abito bianco bellissimo con uno strascico lungo circa dieci metri. La torta nuziale della coppia fu creata dallo chef di pasticceria belga S.G. Sender, conosciuto anche come il “cakemaker dei re”.

Ma a prender l’occhio del mondo intero, fu il bellissimo bouquet a cascata che Diana strinse forte per tutta la cerimonia. Un mazzo di fiori unico, mai visto prima, composto da rose gialle Mountbatten, orchidee bianche e ovviamente un ramoscello di mirto, tradizionale fiore nuziale, utilizzato da tutte le principesse e tagliato nei giardini della regina Vittoria a Osborne House. Il bouquet aveva un delicato profumo di gardenia, fresia e mughetto. L’ addobbo floreale era composto da 200 squisiti fiori Stephanotis, ognuno dei quali era supportato dal filo metallico e per mantenerli freschi erano irrorati con cotone idrofilo bagnato.

Il favoloso bouquet di nozze fu creato dalla Longmans Florists, che progettò e realizzò anche il bouquet della regina quando si sposò nel 1947.

A realizzarlo, materialmente, fu l’esperta fiorista Doris Wellham. La donna era al lavoro dalle 3 della notte prima del matrimonio. Come capofiorista della ditta Longmans di Londra, fu l’unica responsabile dei fiori da sposa di Lady Diana ed era stata al lavoro fino a mezzanotte, facendo il bouquet finale. La mattina delle nozze lei insieme ai suoi tre assistenti si misero a fare non un solo bouquet da sposa, ma due. ”Ne abbiamo fatto uno per Lady Diana da portare durante la cerimonia , e uno identico per il servizio fotografico a Buckingham Palace“, disse. Entrambi i bouquet furono consegnati al palazzo alle 07:45.

Doris, che si è ritirata nel 1991, era determina- ta a rendere Lady Diana orgogliosa del suo lavoro: “Il bouquet doveva essere speciale e ovviamente doveva stare bene con il vestito, così sono andata da Emanuels. Ne abbiamo parlato, tuttavia non hanno rivelato nessun segreto . Anche il bouquet era top secret. Non ne potevo parlare con nessuno , nemmeno con mio marito. Solo io e li mio capo , David Long- man, sapevamo i particolari”.

Dopo molte notti bianche, infine, la giovane sposa si apprestò a varcare la soglia della chiesa di San Paolo, in una Londra gremita di persone a festa. Lady Diana indossava con su- perba eleganza il suo vestito a strascico, mentre passo dopo passo andava incontro al suo futuro. Tra le mani teneva il prezioso bouquet, realiz- zato con infinità dovizia dai fioristi più esperti del Regno. Differente da tutti gli altri. Una ca- scata di fiori, un bouquet infinitamente bello ma triste, avrebbe detto qualcuno.

Ecco, tra i petali dei fiori delicati, nelle pieghe del rametto di mirto, già si nascondeva la sorte tragica di quel bouquet e della giovane sposa che lo teneva per mano.

Passione, creatività, cura dei fiori e tante idee per sorprendere. Affidati ai nostri servizi per colorare ogni occasione con fiori e piante di qualità.

INFO E RECAPITI

Vivai Valli di Verzeletti & C. S.n.c.

Viale Rimembranze 20,
25036 Palazzolo S/O (BS)

Tel. e fax +39 030 732203
Email: info@leverzeletti.eu

Seguici anche su:

Facebook
Google+
YouTube
Instagram

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle novità del vivaio. Resta in contatto con noi e scopri il magico mondo dei fiori.