Loading...

Piante aromatiche: un mondo di profumi e sapori

Creare un giardino con piante aromatiche intorno alla tua casa è un meraviglioso progetto per dare profumo alla tua vita. 

La maggior parte di noi si limita a comprare i sapori di cui ha bisogno, giusto in quel momento. Spesso però trascuriamo il valore dell’aggiunta di piante profumate al nostro paesaggio domestico, facili da coltivare e  capaci di portare una ventata di aromi che rendono speciale ogni giardino, la cucina e tutta la casa.

La prima cosa da fare è cercare piante aromatiche sane e ideali per la tua dimensione. Le Verzeletti sono specializzate in questo: da noi trovi un’ampia scelta e una grande esperienza, che ti aiuteranno a trovare proprio quello che fa per te. Presso il nostro vivaio a Palazzolo S/O (Brescia) trovi solo piante coltivate direttamente da noi: quale migliore garanzia per cominciare una coltivazione sana e rigogliosa?

Ed ora ecco le varietà di piante aromatiche che fanno proprio al caso tuo.

Piante aromatiche: Basilico Aristotele o greco

Questa pianta erbacea annuale, originaria dell’India e dei paesi tropicali, aromatizzante, dall’intenso profumo, che ama il sole e cresce nelle zone temperate, appartiene alla famiglia delle “Labiatae”. Il suo nome scientifico è “Ocimum Basilicum” e deriva dal greco “basilikon”, cioè tesoro regale, appellativo che si vuole le sia stato attribuito da Aristotele, e che testimonia quanto essa fosse già allora apprezzata. Gli antichi lo consideravano sacro e il raccolto veniva proibito alle donne. In cucina è essenziale per molti piatti.

Il Basilico Greco è a foglia piccola, molto aromatico e resistente alle malattie, con un portamento molto ordinato, compatto ed arrotondato. Di buon sapore, è adatto alla coltivazione in vaso su terrazzo o in pieno campo ma sempre in posizione soleggiata. Steli forti, fioritura tardiva e buona tolleranza al maltempo lo rendono adatto anche alla coltivazione come ornamentale.

Basilico montagna

La pianta aromatica di Basilico di montagna ha un forte sapore di fresco che ricorda il gelo, profumatissimo e molto apprezzato in cucina. A foglia verde liscia ha portamento assurgente, profumo e sapore intensi. Pianta molto robusta anche in condizioni di temperature fresche e con alti livelli di umidità nel terreno. Gli infusi di foglie di Basilico svolgono un’azione sedativa, digerente, antimicrobica, antinfiammatoria. L’olio è utilizzato per massaggiare parti del corpo dolenti.

Rosmarino cespuglio

Il rosmarino è uno tra i più classici aromi usati nella nostra cucina tradizionale, ottimo sia per insaporire la carne che per cucinare le verdure (legumi e patate soprattutto). Si tratta di una pianta sempreverde molto resistente e di conseguenza semplicissima da coltivare: si può tenere sia nell’orto che in vaso. Fa parte della famiglia delle lamiacee, come il basilico e la salvia. Il rosmarino (rosmarinus officinalis) è un arbusto che forma dei cespuglietti semplici da tenere ordinati, può quindi occupare senza problema un angolo in giardino oppure fare bella mostra sul balcone, conviene averlo vicino alla cucina in modo da poterne cogliere un rametto all’occorrenza e usarlo direttamente. Le foglie di questa pianta aromatica sono caratteristiche, strette e lunghe, e sono le parti maggiormente profumate, per cui si usano come spezia. I fiori del rosmarino tra il bianco e il viola compaiono in primavera e sono commestibili come le foglie.

Rosmarino prostratum

Il Rosmarino prostrato è una particolare specie di Rosmarino del bacino mediterraneo. Ha un aspetto ricadente e diffuso e fiorisce in primavera. Cresce spontaneo sia lungo la costa del mediterraneo a quote molto basse che nelle zone interne collinari. I fusti sono alti poco più di 30 centimetri con dimensioni molto più contenute rispetto al Rosmarino classico officinalis. Ha bisogno di poca acqua, cresce bene in terreni molto asciutti e aridi e si utilizza come pianta da fiore per bordure.

Salvia maxima

La Salvia a foglia larga appartiene alla famiglia delle Labiatae.  È una pianta arbustiva, perenne, dal fusto semi-legnoso e può arrivare ad una altezza di un metro. Le foglie sono larghe e oblunghe, grigio-verdi e al tatto risultano feltrose (collose). Produce fiori riuniti in spighe blu-viola che fioriscono da maggio a luglio.

Salvia officinalis

La salvia officinalis è una pianta che tutti conosciamo e che usiamo in cucina per le sue proprietà aromatiche. Non tutti però ne conoscono gli usi officinali. La salvia è una delle principali piante medicinali, e ha innumerevoli proprietà e utilizzi.

La coltivazione della salvia officinalis è alla portata di tutti: non può assolutamente mancare in un orto domestico o su un terrazzo.

Menta mojito

La pianta aromatica di Menta Mojito è una varietà particolare di Menta, molto utilizzata in centro America, dove è conosciuta con il nome di “Hierba buena”. Adatta per la preparazione del famoso long drink Mojito, per il suo effetto rinfrescante ed energizzante, è utilizzata in combinazione con altre erbe per preparare ottimi infusi di tè. Profumo dalla tipica nota verde, fresca e pungente, frizzante al punto giusto.

Timo faustini

La pianta aromatica di Thymus faustini è una officinale erbacea che appartiene alla famiglia delle Lamiaceae. Originaria delle zone costiere del Mediterraneo, produce foglie piccole e allungate. In cucina è utilizzato a fine cottura per insaporire piatti di pesce, carne, pasta, insalate e pizze.  Con l’essiccazione mantiene l’aroma forte e concentrato.

Il timo, come il rosmarino e la lavanda è una di quelle piante che non si rigenera se tagliata troppo bassa. Le foglie possono essere raccolte per un uso fresco durante tutta la primavera/estate; il sapore è migliore poco prima della fioritura. Raccogliere con parsimonia il primo anno. Per conservarlo, tagliare i gambi proprio quando i fiori cominciano ad aprirsi in primavera e di nuovo a fine estate e poi appenderli in piccoli grappoli ad asciugare.

Timo citriodorus

Il timo limone è una pianta aromatica perenne di tipo cespuglioso che cresce bene in zone molto soleggiate e prevalentemente calde. È molto apprezzata per il suo delicato profumo, ed è utile in cucina per aggiungere sapore a carni cotte in forno, sulla brace o ad altri tipi di preparazioni salate. Ha una forma semi arbustiva e cresce spontaneamente in tutta Europa anche se la sua presenza è molto più forte nel sud del continente. Le foglie piccole e tondeggianti sono ricoperte da una peluria che rende il loro colore argenteo se ben illuminate. I fiori compaiono a primavera e sono disposti su infiorescenze a spiga. L’aspetto compatto di questa pianta aromatica la rende particolarmente adatta per coprire intere zone del giardino o per contornare aiuole in modo originale.

Timo serpillo

Il timo serpillo o timo selvatico (Thymus serpyllum) è una pianta perenne dall’aspetto di un piccolo cespuglio, con rami legnosi e piccole foglie appuntite di colore verde scuro. Durante tutta l’estate il timo serpillo fiorisce ripetutamente, riempiendosi di fiori viola di forma rotonda, dalle dimensioni di 2 cm circa, che durano a lungo creando un particolare effetto estetico. Cespugli di timo di diverso colore vengono coltivati a scopo ornamentale, e sapientemente potati possono creare dei meravigliosi effetti knot, ovvero nodo. Un’antica tradizione britannica consiglia invece di coltivare grandi cespugli di timo, come parchi giochi per creature fatate.

Il timo serpillo si usa in genere essiccato allo stesso modo del timo. Ha un aroma che ricorda la cucina mediterranea e condisce piatti di pesce, carne, legumi. Dei rametti di timo si possono usare freschi o essiccati nel bouquet garni.

Origano compatto

L’Origano compatto è una pianta erbacea perenne, nana, appartenente alla famiglia delle Labiatae.  È considerato da molti una varietà dell’origano officinale. Il fusto ha un portamento tappezzante, ramificato e ricoperto da una leggera peluria. Le foglie sono piccole, arrotondate, di color verde scuro. I fiori sono numerosi di color rosa-violetto, fioriscono in luglio e agosto. Può arrivare ad una altezza di 15 cm e a un diametro di 30 cm.

Maggiorana Liguria

Pianta erbacea perenne originaria dell’Africa settentrionale; in Europa e in Italia è diffusa come pianta aromatica. Nelle zone fredde viene coltivata come annuale. Appartiene alla famiglia dell’origano e può raggiungere anche il mezzo metro di altezza. Le foglie sono piccole, opposte, picciolate, dotate di leggera peluria, verdi su ambo facce, intere e a margine liscio. I fiori sono bianco rosati, odorosi, ascellate da brattee concave. La fioritura avviene nei mesi più caldi. Le foglie sono la parte commestibile della pianta. È tra le erbe aromatiche più utilizzate nella cucina ligure dove viene anche chiamata “erba persa” perché si pensava fosse originaria della Persia. La maggiorana si può usare fresca, essiccata o macinata; in quest’ultima forma, però, il suo profumo si attenua molto.

Alcune proprietà della Maggiorana Liguria? Stimola l’appetito, favorisce la digestione e riduce la fermentazione intestinale. È anche un’erba molto ricca di vitamina C, di oli essenziali, tannini e acido rosmarinico pertanto è molto usata in erboristeria, in aromaterapia ed anche nell’industria cosmetica. È indicata nella cura dell’emicrania.

Helichrisyum italicum

L’elicriso, chiamato anche semprevivo o perpetuino d’Italia, appartiene alla famiglia delle Composite, al genere Helichrysum ed alla specie italicum.  È una pianta perenne caratterizzata da un portamento compatto, alta fino a 50 cm, con fusti legnosi, tortuosi, tendenzialmente eretti e pelosi; le radici sono fusiformi. Le foglie sono molto fini, con adandamento lineare, pelose, lunghe fino a 5 cm e di colore verde tendente all’argento. I fiori sono riuniti in piccole infiorescenze dette capolini, che presentano un involucro costituito esternamente da petali di un color giallo scuro ed un ricettacolo di forma conica, il quale costituisce la parte centrale dell’infiorescenza in cui si trovano i singoli fiori tubulari e gialli chiari. I capolini sono localizzati all’apice dei fusti e si dispongono ad ombrello.

Lavandula stoechas

La lavanda stoechas (Lavandula stoechas) è una pianta aromatica sempreverde appartenente alla famiglia botanica delle Lamiaceae.  Molto fogliosa, ha portamento eretto e generalmente è alta 50 cm. Le foglie sono lineari e lanceolate, opposte, lunghe circa 2 cm e molto strette, ricoperte da fitta peluria. I suoi fiori sono raggruppati in un’infiorescenza a spiga, cilindrica, lunga 2-3 cm, sulla quale è presente un ciuffo di brattee di colore viola, blu o porpora. La corolla dei fiori è blu-violacea e lunga mezzo centimetro. La lavanda è una pianta originaria dell’area mediterranea, molto rustica, che si trova in quasi tutte le regioni costiere. Nel nostro Paese è presente soprattutto in Liguria, sul versante tirrenico e ionico e nelle isole. Cresce spontanea anche su terreni sassosi ed aridi e formando cespugli dagli aromi inconfondibili.

Passione, creatività, cura dei fiori e tante idee per sorprendere. Affidati ai nostri servizi per colorare ogni occasione con fiori e piante di qualità.

INFO E RECAPITI

Vivai Valli di Verzeletti & C. S.n.c.

Viale Rimembranze 20,
25036 Palazzolo S/O (BS)

Tel. e fax +39 030 732203
Email: info@leverzeletti.eu

Seguici anche su:

Facebook
Google+
YouTube
Instagram

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle novità del vivaio. Resta in contatto con noi e scopri il magico mondo dei fiori.